Relazione sull’utilizzo del 5xmille anno 2016-2015

L’associazione ha ricevuto il 16 agosto 2018 l’importo del 5×1000 2016-2015, pari a € 19236,94.
La somma ricevuta è stata utilizzata per i seguenti due progetti:

1) Realizzazione di un sistema di pannelli solari per la Gangchen Samling School di Kathmandu, Nepal  ( € 10.000)

La scuola Gangchen Samling di Kathmandu ha chiesto aiuto per dotare il nuovo e più ampio edificio recentemente completato,  – che accoglie circa 600 studenti da famiglie indigenti delle periferia – di pannelli solari per la produzione di energia elettrica. L’installazione dei pannelli sul tetto della scuola ha completato in maniera ottimale il progetto fornendo elettricità attraverso lo sfruttamento dell’energia solare con modalità ecologica: Katmandu sta diventando purtroppo molto inquinata per il continuo aumento della popolazione proveniente dalle campagne,  e la mancanza di strategie ambientali. L’installazione dei pannelli solari ha permesso  di abbattere notevolmente i costi di gestione della scuola e di garantire un rifornimento di energia continuativo per l’illuminazione delle aule e dei bagni, per le aule computer, per il funzionamento dell’impianto di depurazione delle acque. Negli ultimi anni la fornitura di energia elettrica in Nepal è stata infatti molto discontinua, a volte solo poche ore al giorno, e molto costosa  in rapporto al tenore di vita della popolazione.

La capacità del sistema installato sul tetto della scuola è di 5120 W.

2) Distribuzione di coperte per villaggi del Mahottari District, Regione Terai, Nepal (€ 13.000)

Questa zona del Nepal , già poverissima, è stata interessata l’anno scorso da pesanti inondazioni monsoniche che hanno spazzato via i pochi averi delle famiglie, oggi in condizioni di povertà assoluta e tuttora prive di qualsivoglia aiuto. Molti vivono in baracche di fortuna, prive di suppellettili e di qualsiasi arredo.

Presso il Gangchen Drupkhang , centro di formazione professionale di Kathmandu, sono state realizzate a mano 2000 grandi coperte imbottite: I monaci e volontari dell’associazione , che già l’anno scorso hanno visitato questi villaggi per valutare le possibilità di aiuto, vi sono tornati nel marzo 2019  per la distribuzione insieme ai volontari della Ong Nepalese Help in Action.

In questi villaggi vivono gli intoccabili fuori casta, che sono quasi al confine dell’umanità. È molto difficile andare da loro, non solo perché il viaggio con i camion da Kathmandu  è molto lungo e disagevole per la situazione delle strade,  ma perché i problemi di quella popolazione sono così grandi che anche portare aiuto non è facile.

Con l’aiuto delle autorità locali si è cercato di distribuire tutto in modo il più equo possibile : le coperte imbottite, che possono fungere anche da materassini, sono state accolte con immensa gioia da chi dorme sulla nuda terra o su tavolacci di legno, senza alcuna protezione dal freddo e dalle intemperie.

Milano, 29 luglio 2019

Potrebbero interessarti anche...