PROGETTI IDRICI E AMBIENTALI

UBI

PROGETTO ACQUA 2019-20

Lo scopo del progetto è l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile (SDG) n. 6 – “Assicurare l’acqua e le condizioni sanitarie per tutti in vista di un mondo sostenibile” attraverso l’implementazione di un sistema di raccolta, accumulo e rivitalizzazione delle risorse idriche da una sorgente al villaggio di Chapakhori nella regione di Bagmati, a sud-est di Kathmandu.

Attualmente la popolazione del villaggio vive senza l’immediata disponibilità di risorse idriche necessarie per il consumo umano (acqua potabile, approvvigionamento per le scuole, ecc.), igiene e bisogni animali. L’approvvigionamento idrico nella zona ha subito un ulteriore impoverimento a causa del terremoto del 2015.

Circa 400 famiglie vivono nel villaggio ; le case non hanno collegamenti d’acqua diretti e i punti di approvvigionamento del villaggio sono asciutti. Ogni giorno, a volte più volte al giorno, le persone devono percorrere un lungo tragitto – in discesa e poi in salita, con le pesanti taniche sulle spalle –  attraverso un ripido sentiero che attraversa la valle per poter raggiungere l’acqua.

Dopo le ispezioni in loco compiute nel 2018 dall’ingegnere Matteo Greggio, il geologo Claudio Galli e da EMES, una società di perforazione locale, alla fine di aprile 2019 è stata avviata la prima fase del progetto idrico.

Ciò è stato reso possibile grazie all’essenziale sostegno del programma 8×1000 di UBI (Unione Buddista Italiana) che ha cofinanziato il progetto, e di altri donatori. 

Dopo aver trasportato manualmente macchinari e attrezzature di perforazione al sito (non accessibile su strada), gli ingegneri hanno iniziato la perforazione. Sotto la supervisione dei nostri rappresentanti sono stati praticati 5 fori sub-orizzontali nelle colline in pendenza del villaggio di Timaldada e sono stati installati tubi forati per raccogliere l’acqua e incanalarla.

Sono stati perforati un totale di 89 metri e l’acqua è stata trovata dal quarto foro di trivellazione.

Per evitare il rischio di sprecare anche una sola goccia di questa preziosa acqua, sono stati installati due serbatoi da 500 litri ciascuno.

L’acqua prelevata dal foro di trivellazione è stata analizzata da un laboratorio di Kathmandu con il risultato “Tutti i valori osservati rispettavano l’NDWQS previsti per l’acqua potabile”. ( L’NDWQS è il National Drinking Water Quality Standard.)

La seconda fase del progetto –  installare un sistema di pompaggio per portare l’acqua in risalita ai punti principali del villaggio –  sarà effettuata nel 2020.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria



PROGETTO ACQUA VILLAGGIO CHAPAKHORI