Nepal 2016

Adozioni a distanza

Nel mese di marzo 41 studenti (di cui 31 ragazze) hanno sostenuto l’esame per lo School Leaving Certificate. Un gran numero di questi ragazzi sono iscritti a corsi di perfezionamento. Attualmente abbiamo 29 studenti che frequentano la classe 10, 44 studenti che studiano nei corsi +2 (college) e 29 studenti che studiano a livello universitario.
Dei 18 ragazzi e ragazze della Gangchen Samling School, che hanno sostenuto l’esame per il Leaving Certificate 1 ha ottenuto A +, 12 hanno avuto A e 5 hanno avuto B +. Siamo molto orgogliosi dei loro successi e di essere stati in grado di sostenere questi bambini fin dall’inizio della loro vita scolastica.
Abbiamo molti bambini che chiedono aiuto, quindi contattaci se potete aiutarci!
Con il nostro progetto di adozioni a distanza continuiamo inoltre ad aiutare gli anziani e le famiglie con bambini disabili. Questo sostegno è indispensabile per queste persone in quanto in Nepal non vi è alcuna forma di assistenza sociale.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria

Gangchen Samling School

Attualmente abbiamo 230 sponsor che sostengono i bambini nella scuola. Poiché il numero di alunni della scuola è aumentato, all’inizio di questo anno scolastico abbiamo finanziato la costruzione di due nuove aule per evitare il sovraffollamento e per fare in modo che gli studenti più grandi abbiano un ambiente favorevole dove studiare.
All’’inizio dell’anno scolastico abbiamo anche stanziato dei fondi per avviare un programma di musica e danza per tutti gli studenti della scuola. Sono stati acquistati strumenti musicali come tamburi, chitarre, tastiere, flauti e così via.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria

Distribuzione di cancelleria e materiale scolastico

Molti bambini che vivono nei villaggi devono studiare in condizioni veramente misere, per questo anche quest’anno abbiamo destinato aiuti economici per sostenere 305 bambini che frequentano tre scuole di piccoli villaggi, dando loro una fornitura annuale di materiale scolastico.
I bambini di questi villaggi sono in grado di frequentare la scuola ma i libri e la cancelleria non sono forniti e sono costretti a studiare senza! I loro genitori – che vivono di agricoltura di sussistenza e non hanno un reddito fisso – non sono in grado di fornire loro questo lusso.
Abbiamo inoltre distribuito materiale scolastico ai piccoli ospiti dell’orfamotrofio di Jorpati, alla Hope Foundation e ai 51 piccoli monaci del Monastero di Sed Gyued.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria

Sponsorizzazione scuola

Per il secondo anno abbiamo sponsorizzato la Shree Jana Bhuwana Primary School nel villaggio di Shikharpur per l’intero anno accademico in modo da garantire che i 90 bambini che attualmente la frequentano possano continuare a ricevere un’istruzione.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria

Monastero di Sed Gyued

Oltre al materiale scolastico per quest’anno, abbiamo fornito al Monastero di Sed Gyued il denaro per pagare lo stipendio a due insegnanti e per l’acquisto di nuovi banchi per i piccoli monaci.
Siamo stati anche grado di fornire i fondi necessari per dotare il monastero, che ospita 51 piccoli monaci di età inferiore a 15 anni, di una nuova pompa a mano per l’acqua. La pompa a mano è necessaria in quanto il monastero rimane spesso senza acqua quando manca l’energia elettrica e la pompa non funziona.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria

Fondo di emergenza per il terremoto

Presidio sanitario

Siamo stati in grado di fornire attrezzature mediche e una fornitura di medicine d’emergenza per un presidio sanitario nel distretto di Mawakanpur che si prende cura di circa 8.000 persone. Durante la stagione dei monsoni questa comunità rimane completamente isolata e tagliata fuori da tutti i servizi.
La piccola clinica è stata dotata di attrezzature di base, ma essenziali, come misuratori di pressione, stetoscopi, termometri, bilance, un’unità di sterilizzazione, otoscopio, pinze e così via, e di una scorta di guanti, maschere, disinfettante, cotone idrofilo, garze, ecc. Dopo aver consultato il medico responsabile della clinica abbiamo fornito una scorta di farmaci di emergenza: antibiotici, antidolorifici, vitamine per bambini, sciroppo per la tosse e altro.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria

Distribuzione di coperte

All’inizio dell’anno, con l’arrivo del freddo dell’inverno abbiamo fatto una distribuzione di coperte alle famiglie che vivono nei villaggi che sono stati distrutti dal terremoto e alle persone che sono state costrette a trasferirsi a causa di danni e la minaccia di frane.
Anche se avevamo spedito una grande quantità di coperte dall’Italia, abbiamo anche ordinato coperte direttamente dai produttori in Nepal. Questo ha permesso di dare un lavoro e garantire un reddito per le persone che ne hanno un disperato bisogno. Una fabbrica temporanea è stata anche istituita nel Gangchen Drupkhang dove sono state confezionate centinaia di coperte imbottite.
Durante la prima distribuzione 1700 famiglie nei villaggi di Bhumtang e Saamle hanno ricevuto le coperte. In seguito le hanno ricevute anche 700 famiglie nel distretto di Sindupalchok e 1.000 famiglie nel distretto di Mawakanpur. Altre coperte sono state distribuite a persone in particolari difficoltà dentro e intorno all’area di Kathmandu. Particolare attenzione è stata riservata alle persone anziane e vulnerabili che hanno ricevuto cappotti invernali.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria

Distribuzione di vestiti e scarpe
A novembre l’Associazione ha distribuito scarpe e indumenti alle famiglie di Mawakanpur.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria

Gangchen Drupkhang

Il Gangchen Drupkhang è stato costruito nel 2006 con l’obiettivo di creare una base per attività professionali in materia di artigianato e cultura tradizionale dell’Himalaya: mobili e oggetti in legno intagliati a mano, pittura e opere d’arte tradizionali, incensi di guarigione e rimedi erboristici dell’antica tradizione tibetana, patrimonio secolare della cultura medica himalayana.
Il Centro ha creato in questi anni reali opportunità di formazione, occupazione e inclusione sociale per molti – tra i più poveri della periferia di Kathmandu – con particolare attenzione a madri in difficoltà, giovani, disoccupati con famiglie da sostenere e disabili, offrendo un rinnovato senso di dignità e al contempo utilizzando e sostenendo la preziosa conoscenza artistica, spirituale, culturale e medica himalayana.
L’edificio del Gangchen Drupkhang ha subito con il terremoto del 2015 gravi danni strutturali – in particolare al piano rialzato e al primo – che l’hanno reso da subito inagibile: danni alle colonne portanti, ai muri perimetrali e anche alle scale interne.
Passato il primo momento di massima emergenza, ci si è immediatamente attivati per la ricostruzione dell’edificio. Un ingegnere strutturista italiano esperto in ricostruzione post-terremoto è stato invitato in loco ed ha effettuato un sopralluogo dell’edificio nel mese di giugno 2015.
E’ stata attivata una raccolta fondi fra i nostri sostenitori internazionali che ha permesso di completare i lavori e di riprendere l’attività a fine 2016.
Un ringraziamento particolare all’Otto per mille della Chiesa Valdese Italiana che ha approvato il nostro progetto di richiesta fondi per l’importante cifra di € 64.000, consentendoci di ultimare i lavori.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
clicca per vedere la galleria

Potrebbero interessarti anche...